en es

Storia

"Nella terra compresa tra i grandi fiumi (Adige-Po) ho voluto fissare la mia dimora, sicura che sarebbe diventata punto d'incontro tra persone che credono ancora nei valori dell'amicizia, amano la tranquillità ed apprezzano la buona cucina." In queste poche righe scritte da Luciana-Clementina Vallese sta tutto il significato dell'agriturismo di cui è la titolare e che da lei ha preso il nome.

Tutto ciò che Clementina produce nell'azienda agricola e trasforma nei piatti per i suoi graditi Ospiti porta a ricordare nonna paterna Clementina e sua madre.

Dentro allo schizzato (tipo di pane fatto in casa), alla pinza onta, all'anatra magra brasata, alle verdure lavorate, c'è la storia della sua famiglia. Famiglia molto numerosa che abitava in una grande casa a Villadose (RO). Gli uomini lavoravano parte nei campi ed altri studiavano da medici; alla nonna paterna spettava il compito di organizzare il tutto. Era lei a preparare e distribuire la polenta ed i fagioli che non mancavano mai. La nonna era una donna forte e coraggiosa ed in testa portava sempre un cappello da uomo che accresceva l'autorevolezza della sua figura. Si racconta che non avesse difficoltà ad imbracciare il fucile per difendere la sua famiglia quando tutti gli uomini erano in guerra. "Ricordo, racconta ancora Clementina, la sua forza (anche fisica), il suo coraggio, la sua grande grinta con molta nostalgia". "Grazie nonna per avermi trasmesso parecchie delle tue qualità". Fu mia madre a voler darmi quel nome e poi quando morì scoprii nel suo atto di nascita che anche lei si chiamava Maria-Gioconda-Clementina. Fu allora che mi resi conto che le due donne più importanti della mia vita portavano lo stesso nome.

Da loro ho appreso il gusto per la cucina, per la tavola ben preparata, mi hanno  trasmesso la sensibilità per l'accoglienza, che solo in famiglie numerose si può apprendere. Allorché morì mia madre compresi che al suo nome e a quello della nonna doveva essere legato il mio destino. Fu così che quando decisi di acquistare l'azienda agricola e di ristrutturarne il palazzotto per fare il mio agriturismo non mi è stato difficile intitolarlo a "Le Clementine".
In queste poche righe Luciana-Clementina Vallese racconta la storia delle 'CLEMENTINE', ma per saperne di più Vi aspettiamo alle Clementine.
 

Submenu





Login